La lavorazione


Ciò che conferisce un'identità particolare alla CAF è che pur offrendo il proprio campionario ad una scala di clienti nazionali ed internazionali, i processi di lavorazione sono rimasti inalterati, come nel passato. Infatti, ciò che caratterizza la produzione artigiana è che si tratta di un'arte che si tramanda pressoché immutata di generazione in generazione. Nel laboratorio della CAF tutto è rimasto com'era cinquant'anni fa. I prodotti sono trattati rigorosamente a mano, la pelle è scarnita con l'uso della coltella, non ci sono cuciture,le forme sono date piegando e battendo a mano il cuoio sulla forma, le incollature sono realizzate con materiali vegetali, a freddo e con il cuoietto bagnato. La colla naturale fa corpo unico con la materia prima e non si scollerà mai. Questo processo realizzativo conferisce all'oggetto una rigidità strutturale propria che gli conferisce un forte valore identificativo. Anche la colorazione assume un'importanza fondamentale: i colori sono tutti trattati con pigmenti naturali, la tinteggiatura assume sfumature diverse da manufatto a manufatto, che rende ogni pezzo unico. Questa è la lavorazione artigianale del Cuoietto Fiorentino, da non confondere con la pelletteria, di cui Vasco e Fabio Capanni sono rimasti quasi i soli interpreti e depositari di una tradizione di grande pregio, che rimanda all'idea di unicità, al valore della manualità, all'esperienza alle competenze ed alla creatività dell'artigiano nel produrre manufatti inimitabili. La CAF dunque, nel solco di una vecchia tradizione, continua a realizzare prodotti che esaltano gli antichi saperi con forme, modelli e progetti frutto di una moderna creatività.